18 NOVEMBRE – GIORNATA EUROPEA PER LA PROTEZIONE DI MINORI CONTRO LO SFRUTTAMENTO E L’ABUSO SESSUALE

Immagine della giornata europea fiori stilizzati in campo azzurro

La Giornata europea è stata istituita il 12 maggio 2015 dal Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa. Ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto alla violazione dei diritti dei minori rappresentata dai reati di sfruttamento e abuso sessuale, incoraggiare il confronto e il dibattito pubblico, prevenire ed evitare la stigmatizzazione di coloro che subiscono gli abusi.

La Giornata richiama il dettato normativo della Convenzione di Lanzarote.

L’abuso sessuale dei minori è un fenomeno diffuso in tutto il mondo, ma purtroppo non è oggetto di studi sistematici. Non disponiamo di dati che ne rappresentino la vera entità, è fenomeno sottostimato perchè è difficile che i minori denuncino o chiedano aiuto.

E’ certo però che milioni di bambini nel mondo sono vittime di sfruttamento e abusi sessuali. Nel 2017, l’Oms ha stimato che 1 miliardo di minori, di età compresa tra i 2 ed i 17 anni, ha subito violenze o negligenze fisiche, emotive o sessuali.

Lo sfruttamento e l’abuso sessuale sui minori sono connessi con il fenomeno della tratta di persone, il 23% delle vittime di tratta sono bambine e ragazze minorenni. Nei Paesi UE la forma di tratta più segnalata è proprio quella finalizzata allo sfruttamento sessuale.

Lo sfruttamento e l’abuso sessuale correlati alla tratta  sono anche forme di violenze di genere, perché coinvolgono soprattutto donne e ragazze (95% delle vittime registrate) che possono subire anche altri reati come la privazione della libertà personale e  ricatti economici con conseguenze gravi, che mettono a rischio la loro vita.

L'abuso sessuale è una violazione diffusa nei paesi d’origine dei giovani migranti e rifugiati, ma anche in quelli di transito e può trasformarsi in sfruttamento sessuale nei paesi di destinazione. Si tratta di un fenomeno articolato e complesso, da affrontare anche tenendo in considerazione le specifiche vulnerabilità dei minori stranieri non accompagnati, una delle categorie più a rischio.

Difficile reperire dati nazionali sui bambini abusati a livello intrafamiliare o extrafamiliare, vittime di sfruttamento sessuale, pedopornografia e abuso online. Molti sollecitano la creazione di un Osservatorio nazionale stabile che monitori i fenomeni con cadenza annuale, anche per individuare le tendenze e proporre risposte idonee.

Il 18 novembre 2019,  in occasione della Giornata Europea, il Dipartimento per le politiche per la famiglia del Governo italiano ha approvato un avviso pubblico per  l’attuazione di progetti per la protezione e il sostegno dei minorenni vittime di violenza e maltrattamento, mirati a potenziare le capacità d’intervento degli attori pubblici e del privato sociale. Per consultarlo clicca qui.